Pasta fatta in casa: che soddisfazione!

Pasta fatta in casa: che soddisfazione!

Preparare la Pasta Fresca in casa è anche uno sforzo fisico e di concentrazione quindi sicuramente “Anti stress” che unisce anche il Piacere di realizzare qualcosa di concreto da godere insieme ad amici e parenti. Dal punto di vista nutritivo la Pasta è veramente eccezionale perchè, ad esempio, un piatto di Pasta con i legumi equivale al valore biologico di una bistecca, ma senza gli svantaggi risaputi della carne rossa. Condita con Pomodoro Fresco o Verdure, accelera il Metabolismo ed i tempi lunghi per l’assorbimento dei suoi Carboidrati forniscono al nostro organismo gli Zuccheri necessari al benessere psicofisico. Il Glucosio presente inoltre stimola la Serotonina. A causa del basso contenuto di Sodio, l'indice Glicemico risulta essere il più basso tra tutti i Carboidrati stabilizzando così la pressione arteriosa . La Tiamina, poi, Vitamina del Gruppo B1, aiuta il corretto funzionamento del sistema nervoso, mentre il Glucosio contenuto stimola la Serotonina, aumentando un gradevole senso di Benessere. Quindi Amici, cosa aspettate a fare come noi? Preparate la Pasta Fresca in casa, è facile e divertente e se volete dei consigli, scriveteci pure. Se poi proprio non ci riuscite, potete sempre venire a mangiarla da noi.

Un abbraccio!

Sergio & Cinzia

Salsa di Pomodori fatta in Casa

Salsa di Pomodori fatta in Casa

Un comportamento che consideriamo Sempreunagioia è il ritorno alle vecchie tradizioni per riscoprire gli antichi sapori genuini a tavola, quelli che ti fanno sentire il calore di una famiglia. Sicuramente fra queste tradizioni c’è la preparazione della Salsa di Pomodoro fatta in casa per l’inverno, o meglio in termini dialettali “le bottiglie di pomodoro” con tutti i suoi riti. La famiglia che si svegliava all’alba, ognuno con il proprio compito da svolgere: chi lavava e strizzava i pomodori, rigorosamente “San Marzano”, nell’acqua per togliere i semini (compito abitualmente destinato ai bambini che divertiti, fra uno schizzo e l’altro lo portavano a termine pieni di orgoglio), le mamme davanti ad un pentolone enorme a curare la cottura dei pomodori su un fornellone gigante, dopodichè i papà li passavano al setaccio ricavandone un sugo denso e corposo raccolto in una tinozza di terracotta gigante. Dopo tutto questo si passava a travasare il sugo nelle bottiglie che venivano tappate e messe sotto una coperta di lana fino a completo raffreddamento. Una volta concluso questa tradizione non rimaneva altro che rimboccarsi le maniche e ripulire tutto dai semini e dalle macchie di pomodori o di sugo sparsi per tutta quanta la cucina!. Naturalmente non tutti hanno lo spazio in casa per poter continuare a realizzare questa procedura in quantità sufficienti a garantire il consumo invernale, ma possiamo proseguire a farla magari una volta la settimana, acquistando il giusto quantitativo di pomodori al supermercato e gustare il sapore genuino della salsa fatta in casa che non contiene gli additivi chimici, propri della grande distribuzione. In fondo si tratta di mettere i pomodori sminuzzati in una pentola con un po’ di olio e cipolla, si aggiunge il sale, un po’ di basilico e dopo circa 20 minuti (dipende dalla quantità di pomodori) si passano al setaccio ottenendo una salsa meravigliosamente profumata, saporita e sana senza contare la soddisfazione personale che si ricava dall’aver creato questa leccornia.

Che ne dite, vi abbiamo convinti? Provateci!

Cinzia & Sergio

Coltivazione domestica delle Patate

Coltivazione domestica delle Patate

Una delle incombenze domestiche che tutti noi abbiamo da smaltire è sicuramente fare la spesa. Spesso questo impegno ci vede nei supermercati un po’ affannati per questioni di tempo a scegliere prodotti che poi ammassiamo nelle buste che faticosamente portiamo a casa. Per evitare parzialmente questo onere, mangiare prodotti freschi e genuini ed allo stesso tempo cimentarsi in nuovi divertenti esperimenti, possiamo provare a coltivare alcuni prodotti direttamente a casa nostra. Un esempio è rappresentato dalle Patate, la cui coltivazione è possibile durante tutto l’anno, ma in special modo fra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Esse possono essere facilmente coltivate in un bidone, in un sacco oppure in un vaso. Nel primo caso bisogna prendere un bidone della spazzatura di circa 50 litri e fare dei buchi alla base per evitare le muffe ed i funghi e favorire il drenaggio dell’acqua. A questo punto riempirlo per circa ¼ con il terriccio fertile, dove bisognerà inserire, distanziandole, delle patate germogliate tagliate a metà per il verso della larghezza e le gemme rivolte verso l’alto. Infine posizionare il bidone in un posto al sole ricordando di annaffiare frequentemente, senza però esagerare nella quantità di acqua: il terriccio dovrà sempre risultare umido. Quando si vedranno comparire i primi germogli, ricordarsi di coprirli con un altro strato di terriccio. Piano piano cresceranno delle piantine verde intenso e dopo circa tre mesi, quanto le foglie ed i fusti dal colore verde saranno passati al giallo significherà che le patate sono pronte. Per la coltivazione delle Patate in un sacco di iuta bisogna procurarsene uno di circa 10 litri, forarlo alla base per il drenaggio dell’acqua e riempirlo con un po’ di terriccio. Sistemare, distanziandole, poi delle patate germogliate tagliate a pezzi grandi e coprirle con un altro strato di terriccio. Mettere anche in questo caso il sacco in un posto assolato, visto che la luce stimola la germinazione, annaffiare frequentemente per assicurare il giusto grado di umidità al terriccio e dopo circa 60 giorni, quando le piantine da verde intenso diventeranno di colore giallo e le foglie saranno secche o appassite il gioco è fatto. Il periodo migliore per coltivare le Patate con la tecnica del sacco di iuta è da fine marzo a fine maggio. Ultimo metodo considerato è quello della coltivazione delle Patate nel vaso. Dobbiamo prendere un vaso di circa 50 litri e profondo massimo 30 cm ed usare la solita tecnica, vale a dire riempirlo di terriccio per ¼, interrare delle patate germogliate tagliate a pezzi , naturalmente con i germogli rivolti verso l’alto, facendo attenzione a distanziarle bene. Anche in questo caso le prime foglioline dovranno essere ricoperte da un altro strato di terriccio, bisognerà innaffiare frequentemente per assicurare il giusto grado di umidità e ad un certo punto compariranno delle piantine verdi con dei fiori bianchi e rosati molto piacevoli alla vista. Quando, dopo 2/3 mesi, cambieranno colore e dal verde saranno passate al giallo vorrà dire che le nostre patate saranno mature. Non ci resterà che dissotterrare i nostri tuberi, lasciarli un pochino al sole per togliere loro l’umidità, e poi saranno pronte per essere consumate. Consideriamo la coltivazione “domestica” delle Patate un’attività Sempreunagioia perché ci permette di cimentarci in qualcosa di insolito, particolare, divertente e che alla fine ci regala dei prodotti sani gustosi da consumare in cucina nei più svariati modi.

Che ne dite? Abbiamo stuzzicato la vostra intraprendenza?

In bocca al lupo!

Cinzia & Sergio

Ippoterapia

Ippoterapia

Solitamente quando parliamo di animali amici dell’uomo pensiamo subito a cani e gatti che alleviamo in casa e che diventano parte della nostra famiglia. Esistono invece altri animali che, anche se più ingombranti, con la loro sola presenza ci aiutano a guarire da vari disturbi. Stiamo parlando dei Cavalli e dell’Ippoterapia. Già nel V-IV secolo A.C. Ippocrate consigliava di fare le cavalcate per i loro innumerevoli benefici. Innanzitutto fra Cavallo e Cavaliere si instaura un rapporto speciale di fiducia, di amicizia, fatto di piccole incombenze di cui si dovrà occupare il Cavaliere per curare il proprio animale e che creeranno un rapporto affettivo solido, oltre che accrescere l’autostima, pertanto le capacità relazionali godranno di un miglioramento. L’Ippoterapia è un complesso di attività di riabilitazione equestre perfette per migliorare la qualità della vita dei pazienti che vanno dalla cura del Cavallo (quindi svolta a terra) sino alla cavalcata, quindi alla conduzione del Cavallo, (svolta ovviamente in sella). E’ accertato che questa pratica migliora la concentrazione, la logica e la memoria e stimola i sensi, quindi perfetta per chi soffre di deficit sensoriali. Stare in sella fa bene all’equilibrio, al tono muscolare ed alla coordinazione e consapevolezza motoria del paziente, risolve problemi di insonnia. Oltre a tutto ciò ci arricchisce perché passiamo tempo all’aria aperta, a contatto con un animale positivo, sensibile, che ci aiuta ad aumentare il nostro senso di responsabilità sia quando siamo in sella che quando siamo a terra, strigliandolo magari.

Provate questa meravigliosa esperienza, siamo sicuri che non ve ne pentirete!

Un abbraccio

Cinzia & Sergio

Amiamo gli animali

Dobbiamo vivere in armonia con tutte le creature dell'Universo. Amiamo gli animali che condividono con noi questo meraviglioso Mondo. Non maltrattiamoli, ma anzi prendiamoci cura di loro. Soprattutto lasciamo liberi e tranquilli tutti quegli animali che vivono nel loro habitat, senza soggiogarli al nostro volere. Anche così saremo Persone Sempreunagioia.

Sergio & Cinzia

Donare Tempo, Aiuto, Affetto

Donare Tempo, Aiuto, Affetto

Dona al Prossimo il tuo Tempo, il tuo Aiuto, il tuo Affetto. Ne riceverai Serenità, Autostima, Felicità. Anche così ti incamminerai sul sentiero che ti porterà ad essere una Persona Sempreunagioia.

Cinzia & Sergio

L'importanza di essere informati

L'importanza di essere informati

Le informazioni sono alla base di tutto. Una persona che non vuole trovarsi in balia degli eventi deve sempre essere informata. Essere ignoranti, non conoscere le cose significa soccombere sempre a tutti gli accadimenti siano essi positivi o negativi. Non conoscere una Legge od un Regolamento può significare incorrere in sanzioni pecuniare o penali. Non sapere quanto si pagherà di tasse su un determinato guadagno o persino su una vincita alla Lotteria significa provare una grande delusione o peggio ancora avere dei guai con il Fisco. Non seguire la politica e gli accadimenti locali, nazionali ed internazionali significa non capire ciò che accade a noi, ai nostri cari, all’umanità intera. Al giorno d’oggi non ci sono scuse circa il non essere informati perchè reperire tutte le informazioni necessarie su qualsiasi argomento è alla portata di tutti con pochi click sul proprio Smart Phone. La Persona Sempreunagioia, quindi, si informa sempre su tutto ciò che lo interessa ma anche su ciò che lo interessa meno o addirittura lo annoia, ma che sa essere necessario alla sua vita di Persona Serena, Positiva, Vincente.

Sergio & Cinzia

Combatti le tue battaglie

Combatti le tue battaglie

Una persona Sempreunagioia combatte sempre le proprie battaglie ed anche quelle degli altri se le ritiene giuste. Non si arrende mai, non si fa intimidire, si difende strenuamente da chi lo attacca senza tuttavia trascendere in scorrettezze o nell’odio personale. Una persona Sempreunagioia ritiene di avere avversari, non nemici e combatte con tutte le proprie forze per far valere le proprie ragioni non preoccupandosi di avere o no alleati. Egli infatti trova la propria forza dentro se stesso e nella grande energia che gli da la consapevolezza della correttezza delle sue ragioni, dei suoi pensieri, delle sue azioni. Un avversario Sempreunagioia concedera’ sempre il Perdono e “l’onore delle armi” ai suoi avversari ma non scenderà mai a compromessi nè a sotterfugi per arrivare alla Vittoria, che ottiene quasi sempre, perché tutto quanto detto finora lo rendono praticamente quasi invincibile

Sergio & Cinzia

L'Amore è sempre libero

L'Amore è sempre libero

L’amore è sempre libero. Quando ami una persona devi lasciarle spazio, potrà allontanarsi e poi, quando si renderà conto che tu sei il meglio per lei, la vedrai tornare da te senza spazio per i dubbi.

Cinzia & Sergio

Bisogno di approvazione altrui

Bisogno di approvazione altrui

Non cediamo mai al bisogno di approvazione da parte degli altri, perché questo significa annullare noi stessi. Se avremo bisogno di piacere sempre a tutti ed ottenere il loro consenso, saremo destinati a rinunciare alla nostra autostima, perché ci sentiremo sempre costretti a comportarci ed esprimerci come gli altri vorranno. Significherà dare sempre piu importanza al giudizio altrui anziché al nostro. Non è possibile infatti vivere sempre senza essere disapprovati, così è la vita. Se amiamo noi stessi, però, dobbiamo imparare ad affrontarlo. Fin da bambini veniamo abituati ad agire come vogliono mamma e papà, come vuole la maestra, come vogliono le istituzioni. Una volta divenuti adulti, però, dobbiamo capire che nella vita non è possibile accontentare tutte le persone con i quali interagiamo, sarà già tanto se riusciremo ad accontentarne il 50%. Compreso questo, bisogna imparare a vedere la disapprovazione da un’altra angolazione ed imparare ad eliminare questa soggezione psicologica. Ciò ci costerà molta fatica. Essere immuni dalla disapprovazione però ci porterà ad una grande libertà, autostima ed amore per noi stessi. Saremo così delle persone Sempreunagioia

Sergio & Cinzia

Rispetto del partner

Rispetto del partner

Condividere una casa, si sa, non è semplice e proprio per questo siamo convinti che il sistema migliore sia quello di riuscire di mantenere un pochino i propri spazi privati. Naturalmente non stiamo parlando di erigere dei muri fra una stanza e l’altra, ma di lasciare al partner qualche piccolo spazio da gestire in autonomia, del quale noi dovremo poi rispettare i limiti di accesso. Vedrete che più libertà sarà concessa e più sarete ricercati dal vostro partner che avrà voglia di condividere con voi i suoi hobby, i suoi interessi, le sue passioni. Della validità di questo principio ne siamo certi perché la applichiamo da sette anni e funziona perfettamente. “Se ami qualcuno lascialo libero!”.   Cinzia & Sergio

Abbronzatura

Abbronzatura

Per avere un’abbronzatura invidiabile, ma sicura l’alimentazione ci può essere sicuramente di aiuto partendo dalla frutta ricca di carotenoidi come mango, kiwi, meloni, cocomeri, albicocche, papaia, pesche e fragole. Inoltre sono molto utili all’abbronzatura anche le vitamine C ed E che troviamo negli ortaggi come peperoni, sedano, carote e pomodori che combattono i radicali liberi. Anche il consumo del pesce è importante per i suoi grassi polinsaturi , così come il fegato, le uova, ed i latticini, tutti preziosi per la produzione di melanina. Per favorire un’abbronzatura indolore si possono assumere anche degli integratori a base di betacarotene circa un mese prima dell’esposizione al sole. Anche una maschera di polpa di albicocca tenuta sul viso per 20 minuti aiuta ad abbronzarsi in modo omogeneo, mentre le creme poco grasse risultano in questo caso le più adatte per idratare la vostra pelle. Non è consigliato lasciare evaporare l’acqua del mare sulla pelle per evitare che i raggi UV vi si riflettano con maggiore intensità favorendo le scottature. Buona abbronzatura!

Cinzia & Sergio

Faccende domestiche in allegria

Faccende domestiche in allegria

Ognuno di noi ha i suoi metodi per pulire la casa: ci sono le persone che hanno un ordine maniacale, le persone disordinate, quelle che invece ritengono di avere un “disordine organizzato", quelle che fanno il giusto indispensabile per poter sopravvivere. In tutto questa varietà di possibilità, spesso, siamo noi donne a svolgere questa mansione. Quando poi arriva il matrimonio o la convivenza molto spesso assolviamo questo onere completamente da sole, convinte che nostro marito/compagno non ci sappia aiutare. Diventiamo rabbiose ed ipercritiche nei suoi confronti, ma siamo noi a sbagliare. Inoltre quelle fra noi che non vogliono aiuto, poi alla sera si lamentano per la stanchezza e crollano esauste sul divano. Noi mogli/compagne dobbiamo accettare che nostro marito/compagno ci aiuti nelle faccende domestiche così da alleviarne il peso nella quotidianità. Certo, a volte bisogna istruire gli uomini a riguardo con pazienza, ma dobbiamo concedere loro il tempo per riuscire a svolgerle in modo corretto. Se vivremo le faccende domestiche come un momento di condivisione, magari ascoltando musica, cantando, giocando un po’ fra noi, suddividendo i compiti in base alle preferenze, tutto ci sembrerà persino divertente. E se un lavandino oppure un pavimento non sarà perfettamente pulito dopo che nostro marito lo avrà strofinato, pazienza, sorridiamo ed apprezziamo il suo sforzo: la prossima volta andrà meglio. Se così non fosse rassegniamoci, ripasseremo noi lo straccio, ma ne avremo guadagnato in salute e buonumore. Noi facciamo così da sempre, la casa è pulita e ci divertiamo molto.

Cinzia & Sergio

Qualcosa di nuovo

Qualcosa di nuovo

Molto spesso vi sara’ capitato per desiderio o per necessita’ di dover approcciare qualcosa di completamente nuovo per voi: una piccola riparazione in casa, un’attivita’ fisica, lo studio di una lingua o di una materia che non avete mai affrontato prima e cosi’ via. In questi casi la maggior parte delle persone decide di non provarci nemmeno trincerandosi dietro un “Non sono capace, quindi non posso farlo”, mentre un’altra buona percentuale si fa assalire dall’ansia pensando “E’ troppo difficile per me, non ci riusciro’ mai”. In tutti e due i casi state partendo con il piede sbagliato. Credersi incapaci di fare qualcosa e’ un atteggiamento sbagliatissimo che serve solo ad alimentare la mancanza di fiducia in se stessi e, senza quella, sara’ molto difficile ottenere risultati soddisfacenti nella vita. Meglio dire a se stessi: “Non l’ho mai fatto prima, posso provarci” e “So che non e’ facile, ma impegnandomi a fondo, con calma e senza ansia, posso senz’altro riuscirci”. Io (Sergio) se si tratta di una riparazione casalinga difficile, ad esempio, di solito gli giro intorno qualche giorno (Cinzia lo sa e non mi mette premura), poi quando mi sono caricato e concentrato al punto giusto, parto alla carica, lo azzanno alla gola e… solitamente esco vittorioso! Provateci e vedrete che funziona.

Sergio & Cinzia

Armonia nella coppia

Armonia nella coppia

Un vecchio detto dice che quando due vasi ricolmi si scontrano, da ognuno esce il contenuto che c’e’ all’interno. Sta a significare che quando litighiamo con qualcuno, da noi esce sempre cio’ che abbiamo dentro, appunto. Se siamo persone ricolme di rabbia, rancore e disagio, questo sara’ cio’ che riverseremo sull’altra persona. Cio’ che va capito pero’ e’ che questi sentimenti, non si scatenano solo nel momento in cui litighiamo, ma sono l’origine stessa dell’ira che ci porta al conflitto. Essere sereni ed in pace con se stessi quindi e’ la ricetta fondamentale per non litigare con il proprio partner. Adottiamo tecniche di rilassamento e meditazione, impariamo a trovare la felicita’ al nostro interno, diventiamo persone serene, calme e riflessive e ci accorgeremo come i comportamenti del nostro partner, gli screzi e le incomprensioni perderanno completamente di valore per noi, lasciando spazio alla comprensione, all’amore, all’ironia ed alla serenita’ di coppia. Tra noi funziona benissimo da sette anni. Provateci anche voi Amici, non ve ne pentirete e… fateci sapere.

Sergio & Cinzia

Meditazione

Meditazione

Molte discipline e Religioni consigliano la Meditazione praticata attraverso le più svariate tecniche e riti. Ciò che unisce queste filosofie però è la convinzione che la Meditazione sia una tecnica assolutamente valida per rilassare e concentrare la propria mente, rendendola così più efficiente nell’affrontare la vita ed i problemi di tutti i giorni. Non sono necessari studi o corsi particolari per imparare a meditare, ma basta allenarsi. Noi vi consigliamo di farlo la mattina presto appena svegli (potendo e volendo meglio all’alba), posizionandovi in un punto della casa, magari rivolto al sorgere del sole, seduti in una posizione comoda con il busto eretto, le braccia lungo i fianchi e gli occhi chiusi. Occorre a questo punto concentrarsi al massimo, sgombrando la propria mente da ogni pensiero fino ad essere completamente rilassati e sentire solamente il proprio respiro. Se riuscirete a farlo per almeno 10 minuti, la vostra mente ed il vostro corpo si sentiranno avvolti da una calma ed una pace spirituale che vi libererà da ogni ansia e stress, aiutandovi così ad affrontare la giornata con tutta l’energia e la carica necessaria a dare il meglio di voi stessi.

Sergio & Cinzia

P.S. In questa foto noi giochiamo, ma meditare è una cosa molto seria

Casa pulita ed ordinata

Casa pulita ed ordinata

E' scientificamente provato che vivere nell’ordine e nella pulizia predispone al rilassamento, alla serenità e combatte lo stress. Non è necessario essere ricchi per assecondare questa necessità, l’ordine e la pulizia possono e devono regnare in ogni ambiente ricco o povero che sia. Quando accade il contrario non succede per mancanza di denaro, ma per mancanza di volontà. Soprattutto quando non possiamo permetterci di vivere in una casa ricca, lasciarci andare e non rispettare queste regole, serve solo a peggiorare la nostra condizione minacciando una volta di più la sicurezza in noi stessi.  Sergio & Cinzia